CuriositàConfermato: lavare i piatti ti aiuta a vivere più a lungo

16/02/2019 - 17h

Se la cosa peggiore che ti può capitare è lavare i piatti, questa nota ti farà cambiare idea

Sicuramente  lavare i piatti non è affatto la tua attività preferita, anzi , potrebbe anche essere considerata una punizione da cui vogliamo sempre fuggire. 

E chi nella propria mente ama riempirsi le mani di rifiuti alimentari mescolati con acqua e sapone, si traduce nella consistenza più disgustosa del mondo. 

Beh io ho una grande notizia, ora avete ogni cena e qualcuno chiede per aiuto a lavare i piatti, probabilmente sarete il primo (e unico) ad alzare la mano, perché secondo a recenti studi questa attività  potrebbe farvi vivere più a lungo. 

Ricercatori dell'Università della California, Stati Uniti, hanno condotto uno studio che è stato pubblicato sul Journal of American Geriatrics Society, dove avevano  6.000 donne volontarie tra i 65 e 99 anni,  che sono stati collocati sensori per misurare il loro attività giornaliera per una settimana. 

Quindi, hanno monitorato il loro stato di salute per i prossimi tre anni.

È così che sono venuti a scoprire che quelle donne che lavavano i piatti - o in genere facevano alcuni compiti - per 30 minuti,  avevano un tasso di mortalità del 12% inferiore a quelli che non facevano qualcosa di simile , ma se lo facevano anche loro più di 30 minuti  la percentuale aumenta al 39%.

I risultati sono stati così travolgenti che gli scienziati sono giunti alla conclusione che  lavare i piatti riduce il rischio di morire improvvisamente perché questa attività riduce i livelli di stress e rafforza il sistema immunitario. 

Inoltre, i ricercatori hanno scoperto che oltre a allungare la tua vita e ridurre lo stress,  lavare i piatti può avere molti più vantaggi:

-Migliora la respirazione

-Sieni a controllare le situazioni

-Offri pensieri negativi

-Riduce i livelli di ansia

-Migliora la qualità del sonno

- Probabilità inferiore di soffrire di depressione

È importante notare che, secondo lo studio, per ottenere questi benefici è necessario essere concentrati al 100% solo nel lavaggio dei piatti.

Focalizzandosi coscientemente sull'essere pulito , nell'odore di sapone, schiuma e acqua che tocca la pelle, è come sembra imparare a canalizzare le emozioni e ad avere il controllo delle situazioni.

Le spugne per i piatti sono anche la principale causa di contaminazioni in cucina, perché spesso vengono usate per pulire piani di lavoro e fornelli. 

Cosa fare, quindi, per avere spugne pulite e sicure? I metodi comunemente utilizzati per disinfettarle sono.

Lavastoviglie

Disinfettare le spugne nella lavastoviglie insieme a piatti e bicchieri. Questo sistema non è efficace per eliminare i batteri, perché la temperatura raggiunta al suo interno potrebbe non essere abbastanza alta da ucciderli tutti. 

Candeggina

Un metodo efficace per disinfettare le spugne è quello di immergerle in una bacinella contenente una parte di candeggina e dieci di acqua calda per cinque minuti. Il procedimento dovrebbe essere ripetuto dopo ogni lavaggio di piatti, utilizzando dei guanti protettivi.

Aceto

L’aceto è un ottimo disinfettante, anche se meno efficace della candeggina. In casa è usato anche per smacchiare, lucidare, pulire e deodorare. Immergere la spugna per i piatti in una bacinella contenente aceto e acqua bollente per cinque minuti è una soluzione ecologica abbastanza efficace, che però non garantisce la rimozione dei batteri particolarmente resistenti e pericolosi (es. salmonella).

Tags
piattipulizievita